Due sorelle studentesse investite da un’auto, non sono gravi


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Due sorelle studentesse, di 15 e 18 anni, sono state investite stamani da un’auto mentre attraversavano la strada per raggiungere il loro istituto scolastico, in contrada Torrelunga di Corigliano-Rossano.

Il conducente della vettura che le ha travolte si è fermato per prestare soccorso. Sul posto sono intervenuti i mezzi di soccorso.

Le due sorelle, che frequentano il liceo scientifico “Fortunato Bruno”, hanno riportato delle ferite, ma non sono state giudicate in pericolo di vita. Per una delle due si è reso necessario il trasferimento in elisoccorso nell’ospedale di Cosenza, mentre l’altra è stata portata nell’ospedale di Rossano.

Avviati gli accertamenti, da parte della polizia municipale, per stabilire la dinamica dell’incidente. Disposti anche gli esami tossicologici sull’uomo alla guida dell’auto investitrice.

Senatrice Abate: “Quanto accaduto stamattina è inaccettabile”

“Stamani, mentre si recavano a scuola, al Liceo scientifico “Fortunato Bruno”, verso le 8, due ragazze di 15 e 18 anni sono state investite proprio davanti alla scuola. Si tratta di due sorelle che, probabilmente, stavano attraversando la strada per entrare nell’istituto”. Lo afferma la senatrice Silvana Abate (Misto).

“Secondo le prime informazioni – aggiunge – sarebbero state travolte dall’auto guidata da un quarantenne. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi, i carabinieri ed è stato allertato anche l’elisoccorso. Al momento le condizioni delle due giovani non si conoscono ma dovrebbero essere fuori pericolo”.

“Dal sopralluogo che ho fatto subito dopo l’incidente – prosegue la parlamentare – è emerso che davanti alla scuola non c’erano uomini della Polizia Locale a presidiare l’ingresso a scuola perché, con la fusione, si sono perse circa venti unità di personale e, quindi, l’ordine di servizio prevede che i vigili siano impiegati in primis davanti alle scuole dell’obbligo. Tutto questo, in ogni caso, è inaccettabile perché tutti conoscono la pericolosità di quella strada in contrada Torrelunga di Corigliano (lì ci sono stati anche dei morti) e del relativo accesso alla Ragioneria “Luigi Palma” e al Liceo scientifico “Fortunato Bruno”.

“Ragion per cui quella zona andrebbe ugualmente presidiata sia all’ingresso che all’uscita delle scuole anche perché, spesso, gli automobilisti non rispettano il limite di velocità e, quindi, la sicurezza non viene garantita. Il sindaco prenda atto di questa ennesima mancanza: le strade di tutta la città sono ridotte a un colabrodo e i cittadini non si sentono al sicuro mentre la sorveglianza dovrebbe essere compito suo. Se non è in grado di tutelare i suoi cittadini e in particolare i più piccoli che rappresentano il futuro delle nostre generazioni è ora che faccia le valigie e torni a casa. In ogni caso seguirò la vicenda affinché vengano accertate tutte le responsabilità del caso”, conclude Abate.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER