Bomba fatta esplodere sotto l’auto di un ristoratore, indagano CC

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Persone non identificate, la scorsa notte, a Diamante, hanno collocato e fatto esplodere un ordigno sotto l’automobile di un quarantenne titolare di un ristorante nel centro dell’alto Tirreno cosentino.

La vettura era parcheggiata nei pressi dell’abitazione del quarantenne.

Lo scoppio della bomba, collegata ad una miccia a lenta combustione, ha danneggiato parzialmente l’automobile.

Conseguenze, anche se non gravi, anche per alcune vetture parcheggiate nelle vicinanze di quella oggetto dell’attentato.

Sull’episodio hanno avviato indagini i carabinieri della Compagnia di Scalea. Riguardo il movente, l’ipotesi che viene ritenuta più credibile è che si tratti di un’intimidazione che potrebbe essere collegata all’attività imprenditoriale svolta dal ristoratore. (ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER