Sparò a fucilate il rivale in amore, arrestato per tentato omicidio


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

I carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Crotone hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice presso il Tribunale di Crotone, Michele Ciociola, su richiesta del pm Pasquale Festa, nei confronti di un 30enne di Cutro di cui sono state diffuse le sole iniziali: C.D., accusato di tentato omicidio nei confronti del rivale in amore.

Nello specifico, l’uomo è ritenuto responsabile di un agguato avvenuto nella tarda serata dello scorso 12 dicembre, allorquando, per motivi strettamente personali, utilizzando un fucile calibro 12 illegalmente detenuto, esplose alcuni colpi all’indirizzo di un giovane originario di Petilia Policastro, il quale si trovava alla guida della propria autovettura.

Per come ricostruito dalle indagini svolte dai Carabinieri, all’origine del gesto vi era stato il risentimento da parte dell’indagato nei confronti del giovane di Petilia per aver, quest’ultimo, intrapreso una relazione sentimentale con l’ex ragazza dell’arrestato.

Quella sera solo il caso fortuito evitò la tragedia e la vittima, miracolosamente illesa, riuscì ad allontanarsi a bordo dell’autovettura, che riportò il lunotto posteriore frantumato dai pallettoni ricevuti, ed a raggiungere la caserma di Petilia Policastro dove si rifugiò e presentò la denuncia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER