1 Aprile 2023

Meloni: “Come mai Frontex non ha mai segnalato il barcone quando attraversava la Grecia?”

Correlati

- Advertisement -

C’è una nota da evidenziare nella conferenza stampa del governo a Cutro. Un punto curioso molto interessante rilevato dalla premier Giorgia Meloni.

Rispondendo alle domande dei giornalisti il presidente del Consiglio ha avuto modo di sottolineare il ruolo di Frontex nelle ultime ore prima del naufragio a Steccato di Cutro, quando sabato sera 25 febbraio è pervenuta la prima (e sola) segnalazione di una imbarcazione a 40 miglia nautiche al largo delle coste calabresi; natante, ormai sappiamo a memoria, che aveva “buona galleggiabilità, velocità a sei nodi, solo una persona in coperta e con probabili altre persone in stiva”, rilevate con il termoscanner in dotazione dei mezzi aerei dell’agenzia.

In sostanza, ha osservato, a ragione, la Meloni, visto che il viaggio è durato tre o 4 giorni, come mai Frontex che opera su tutto il Mediterraneo, non ha mai segnalato l’imbarcazione quando attraversava le acque territoriali di altre nazioni, e lo ha fatto solo in acque italiane?

Bel dilemma! Il riferimento della premier è alla Grecia, paese che fa parte dell’Unione europea (e noto per le sue politiche di respingimento), il cui arcipelago è stato attraversato in tutta tranquillità dal barcone carica di migranti almeno ben due, tre giorni prima dell’unica segnalazione dell’agenzia Ue con sede a Varsavia avvenuta dopo le 22 di sabato 25 febbraio.

Un quesito che facciamo nostro e forse dovrebbero farlo proprio anche i pm di Crotone che indagano per accertare eventuali responsabilità sui presunti mancati soccorsi da parte di finanza e guardia costiera. Dunque, perché Frontex non ha mai segnalato la presenza di questa imbarcazione mentre attraversava i primi confini europei, quindi la Grecia?

Una domanda destinata quasi certamente a rimanere senza risposte, ma l’osservazione del capo del governo non fa una piega.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

“Non mi sento bene”, poi perde i sensi. Un infarto stronca la vita di “Dj Papi”

Un uomo di 53 anni, Nicola Alfonsi, noto anche come "Dj Papi", è morto a 53 anni stroncato da...

DALLA CALABRIA

A Sibari i reperti archeologici della necropoli di Thurii. Al via “Mnemosyne. La Memoria e la Salvezza”

Presentato giovedì 30 marzo 2023 il progetto lanciato dalla Soprintendenza ABAP di Cosenza e dal Parco archeologico: gli interventi di scavo e restauro di una sepoltura scoperta nella necropoli dell’antica Thurii diventano oggetto di un laboratorio-cantiere aperto al pubblico con finalità didattico-scientifica

I misteri del Covid, dei Vaccini e delle Morti improvvise

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER