Don Giorgio Costantino si è svegliato dal coma

don Giorgio Costantino
Don Giorgio Costantino

Don Giorgio Costantino, il parroco ricoverato da ieri in gravi condizioni dopo un’aggressione subita nella notte tra martedì e mercoledì, si è svegliato dal coma farmacologico e ha riconosciuto i familiari e il personale medico.

Il parroco di Santa Maria del Divino Soccorso a Reggio Calabria, era stato aggredito l’altra notte nel cortile della sua chiesa da un gruppo di sette giovani e picchiato selvaggiamente da uno di loro, forse dopo un rimprovero per i troppi schiamazzi notturni.

Il sacerdote reggino, che ha 74 anni, conosciuto non solo in città ma anche in Calabria e fuori dalla regione, anche per avere svolto da giornalista, nel 2005, il ruolo di portavoce del Sinodo dei Vescovi, era stato operato ieri da un’equipe del reparto di neurochirurgia per la riduzione di un ematoma alla testa e poi tenuto in coma farmacologico.

Intanto sono in corso indagini per risalire al branco che ha brutalmente pestato il religioso.