Goletta Verde, mare inquinato in Calabria

Goletta Verde Legambiente“Nove dei 24 punti monitorati lungo le coste calabresi presentano cariche batteriche elevate in prossimità di foci di fiumi e torrenti, dove spesso gli ignari cittadini continuano a fare il bagno visto che sono molto rari i cartelli di divieto di balneazione o quelli obbligatori sulla qualità delle acque”.

E’ il bilancio, presentato nel corso di una conferenza stampa a Catanzaro, del monitoraggio effettuato lungo le coste calabresi dall’equipe tecnica di Goletta Verde. “I punti monitorati – ha detto Mariateresa Imparato, portavoce di Goletta Verde – sono scelti in base alle segnalazioni dei circoli territoriali, ma anche grazie agli Sos dei cittadini. Si tratta di monitoraggi diversi da quelli effettuati dalle Arpa ed avvengono vicino alle foci dei fiumi, dove spesso troviamo persone che fanno il bagno”.

“La situazione in tante aree della nostra regione – aggiunge la portavoce – è diventata insostenibile e rischia di compromettere l’economia turistica. La depurazione è ferma al palo e non funziona correttamente”.