Sorpreso a rubare in un Pub, arrestato un quarantaduenne

Giovanni Di Bona
Giovanni Di Bona

Un uomo di 42 anni, Giovanni Di Bona, con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Catanzaro poiché sorpreso in flagranza mentre era intento a rubare all’interno di un’esercizio commerciale del centro storico.

Erano circa le  3  quando i militari in servizio di pattuglia lungo le vie del centro cittadino, sono stati allertati da un poliziotto fuori servizio su un possibile furto in atto all’interno di un Pub di Via XX Settembre, da cui provenivano rumori.

I militari giunti sul posto hanno effettivamente constatato che la serranda in ferro della secondaria di ingresso del locale risultava in parte sollevata e la porta in vetro, benché regolarmente chiusa a chiave, risultava completamente frantumata.

Dopo una accurata perlustrazione, alla presenza del titolare del locale nel frattempo accorso, i militari riuscivano ad aprire la porta del bagno dove, sopra un soppalco, ben nascosto e sdraiato dietro alcuni bidoncini in plastica, è stato scovato Di Bona, molto noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e altro, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

L’uomo, perquisito, veniva trovato in possesso della somma di 20 euro circa in monete di vario taglio appena prelevate dal registratore di cassa e pertanto immediatamente riconsegnato al titolare.

L’arrestato, che nel corso delle operazioni opponeva resistenza ai militari operanti strattonandoli e rifiutandosi di salire a bordo dell’autovettura di servizio, compilati gli atti di rito, è stato momentaneamente condotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari e, all’esito dell’udienza di convalida, dove gli sono stati contestati i reati di tentato furto aggravato, violazione delle prescrizione della sorveglianza speciale e resistenza a pubblico ufficiale, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Catanzaro.