Elezioni Calabria, fonti romane FI: "Sarà Ferro la candidata"

Wanda Ferro
Wanda Ferro

Il prossimo candidato del centrodestra alla Regione Calabria sarà una donna e “porta il nome di Wanda Ferro”. Secondo fonti romane di Forza Italia molto accreditate, “non vi sono dubbi” sull’investitura del commissario della provincia di Catanzaro. “Wanda Ferro guiderà la coalizione di centrodestra in Calabria”. Manca però l’ufficializzazione che “dovrà avvenire a giorni”, fanno sapere da Roma ammettendo “la situazione caotica che tuttavia, per quanto ci riguarda, è stata già superata”.

Sull’ipotesi di Pippo Callipo, noto imprenditore calabrese il cui nome circola in questi giorni sulla stampa locale, “è una ipotesi non vagliata, quindi molto remota”, dicono le fonti contattate da secondopianonews.com. Sul nome di Wanda Ferro “ha da tempo” messo il sigillo il presidente di Forza Italia in persona, Silvio Berlusconi che questa volta, in Calabria vuole puntare su una “donna giovane, intelligente e con alle spalle un’apprezzata esperienza amministrativa”. Decisione che ha evidentemente messo d’accordo le “diverse anime” in Forza Italia nonché gli altri partiti minori della coalizione sul cui nome nessuno avrebbe posto veti. Anche dall’Ncd romano arrivano conferme sulla candidatura di Wanda Ferro: “E’ blindata”, hanno riferito stamane, quando abbiamo raccolto le informazioni.

Da aggiornare, la “linea di rottura” tra Ncd e Fi annunciata da Berlusconi durante l’ufficio di presidenza di Fi nel primo pomeriggio. Sul piano locale (In Calabria, ad esempio) per le alleanze non dovrebbero esserci problemi, come per l’Udc nel 2010. Allora il partito di Casini (in guerra quotidiana con Berlusconi a livello nazionale) attuando la “politica dei due forni” si alleò in Calabria con il Pdl e altrove col Pd.  Va ricordato che alla vigilia delle elezioni regionali 2010 l’allora premier a giorni alterni minacciava di non fare alleanze locali con l’Udc. Poi andò diversamente… La rottura o presunta tale sarebbe soltanto “nazionale”. Condizionale d’obbligo. E’ una delle consuete uscite dell’ex Cav. che vorrebbe ridimensionare il “traditore” Alfano e “alzare il prezzo” con il suo vero alleato: Matteo Renzi. Del resto, con Forza Italia al 15% Berlusconi non ha spiegato il suo orizzonte se lascia fuori Ncd. E che in politica contano i numeri, il leader di Fi lo sa bene. Ha mandato Paolo Romani allo “sbaraglio” con una dichiarazione contraria ad ogni logica dei numeri. Perché anche nelle regioni del Nord con la sola Lega al 5% e FdI al 3% Berlusconi non andrebbe da nessuna parte.
Per la Ferro la strada è comunque spianata. Da quello che si apprende, dopo la riunione l’alleanza in Calabria fra Fi e Ncd sarebbe “salda”. Sarebbe, salvo sorprese… Come in tutte le alleanze vanno solo “affinate” le trattative locali. Occorre definire cioè “ruoli e posizioni” in caso di vittoria…

Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi
Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi

La notizia dell’investitura della Ferro pone fine alle indiscrezioni che si rincorrono sui giornali non soltanto per il re del tonno Callipo, ma anche per alcuni dirigenti forzisti tra cui il presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa, il deputato Pino Galati e l’attuale assessore regionale al Bilancio, Giacomo Mancini. A meno di colpi di scena, toccherà quindi alla Ferro sfidare il vincitore delle primarie del centrosinistra che si terranno domenica prossima 5 ottobre.

Tre i candidati: il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, appartenente alla vecchia guardia dalemiana-bersaniana; il giovane Gianluca Callipo per i renziani e il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza di Sinistra Ecologia e Libertà.

Già ufficializzato il nome del candidato del Movimento 5 Stelle: sarà Cono Nuccio Cantelmi a guidare i grillini alle regionali. Il movimento dell’ex comico, assente alle regionali 2010, è la vera “incognita” di questa tornata. Il voto anticipato per il rinnovo di Giunta e Consiglio regionale, dopo le dimissioni dell’ex governatore Scopelliti, è stato fissato per domenica 23 novembre.

Rispondi