Miss Italia 2017, oggi e domani selezioni nel Cosentino

Selezioni miss Italia 2017
Miss Italia 2016 Rachele Risaliti e Linda Suriano

Ottava e nona tappa per Miss Italia in Calabria. Sabato 22 e domenica 23 luglio selezioni a Castiglione Cosentino e Corigliano Calabro (entrambi Comuni del cosentino).

Sabat0 22 luglio il concorso, che anche per questa edizione dopo i successi delle precedenti, è curata dall’agenzia Carlifashionagency, diretta da Linda Suriano, farà tappa a Castiglione Cosentino. Le ragazze sfileranno sulla passerella allestita nell’anfiteatro “Mia Martini” per aggiudicarsi la fascia di Miss Miluna – Città di Castiglione Cosentino.

La serata sarà condotta da Italia Caruso. Comune presilano, Castiglione è posizionato a pochi chilometri dalla città di Cosenza e a pochi chilometri dalle meraviglie della Sila. Per alcuni storiografi, la città sorge su quella che una volta era Arintha e grazie alle sue frazioni dona vita a moltissime attività. Castiglione Cosentino ha deciso di celebrare una grande donna, una grande artista, una grande calabrese. E lo ha fatto con il bellissimo anfiteatro intitolato alla memoria della cantante Mia Martina. La voce di Bagnara Calabra, andata via troppo presto, sarà ricordata per sempre grazie all’arte e al luogo che la celebra.

Domenica 23 luglio Miss Italia in Calabria si sposta sullo Jonio cosentino, a Corigliano Calabro dove, nella serata condotta da Erica Cunsolo, verrà eletta Miss Castello Ducale.

Di costruzione Normanna, il Castello Ducale di Corigliano Calabro è anche museo e può ospitare wedding, congressi e altre manifestazioni all’interno delle sue meravigliose stanze. Sul finire del Quattrocento, Ferdinando I d’Aragona ordina che vengano compiuti interventi di ampliamento e di restauro, i quali si risolvono in un’autentica ricostruzione del preesistente edificio fortificato.  Sono ormai quasi sette secoli che il Castello Ducale di Corigliano domina l’ingresso meridionale della piana di Sibari, di quella che fu la più celebre e fertile pianura della Magna Grecia. Fra le sue pietre sovrapposte si può leggere il succedersi degli occupanti, i mutamenti di gusto, il lento evolvere da una funzione prettamente militare ad una residenziale, pensate pur sempre per i signori del luogo.

Il concorso Miss Italia in Calabria, organizzato dalla Carlifashionagency, è stato il primo in Italia ad aprire le selezioni dell’importante evento che porterà quaranta finaliste sotto gli occhi della “patron” Patrizia Mirigliani e delle telecamere nazionali.

Dopo il successo della scorsa edizione quindi, il 2017 per Miss Italia in Calabria è ripartito alla grande. «Siamo orgogliosi di essere già partiti sul finire del 2016 con le nuove selezioni – afferma Linda Suriano, agente regionale del concorso – abbiamo ideato un’edizione piena di novità. Punteremo, anche questa, volta sulla cultura, l’arte e l’amore verso la nostra terra – e aggiunge – abbiamo creato nuove sinergie e collaborazioni con professionisti della comunicazione».

Per la direzione artistica di Linda Suriano e la regia di Luigi D’Alife, il concorso sarà seguito dalla trasmissione radiofonica “Gigi Show-On radio”. Il format, ideato e condotto da Luigi Grandinetti, racconterà via etere le tappe della manifestazione e andrà in onda su ben 15 radio. Un vero e proprio diario di bordo del concorso più amato d’Italia. «Cerchiamo ragazze che siano innanzitutto belle – continua l’agente regionale del concorso Linda Suriano – giovani donne piene di personalità, che abbiano voglia di esprimersi. E che soprattutto, sappiano rappresentare la bellezza genuina della Calabria». Il concorso, dunque, ha un nuovo look e una nuova scenografia continuando a guardare a importanti temi sociali. La Carlifashionagency durante le serate di Miss Italia 2017 vuole lanciare un messaggio sociale che dica “no” al femminicidio, al bullismo e cyberbullismo e proietterà, ad ogni evento, alcuni spot di sensibilizzazione sui questi temi. Nella nuova edizione di Miss Italia in Calabria si esibiranno numerosi artisti. «Dunque, non sarà un semplice concorso di bellezza e una mera sfilata di giovani concorrenti ma un vero e proprio show», così promettono gli organizzatori. Le ragazze potranno esprimersi ed esibirsi dimostrando il loro talento: nella danza, il canto o la recitazione. Saranno affrontati temi di attualità, Miss Italia non dimentica infatti il sociale e la cultura. Tra i partner ufficiali, anche in questa edizione, la casa editrice Pellegrini.

Nell’edizione 2016 tre delle undici finaliste che dalla Calabria sono arrivate alla finale nazione di Jesolo hanno avuto un ottimo risultato: Emma Barbieri, diciottenne di Maierato (Vv), si è classificata al quinto posto durante la finalissima del 10 settembre scorso; Gaia Parise, di 18 anni di Cirò Marina, si è classificata al secondo posto per la fascia Miss Keirà e nelle venti finaliste nazionali, Barbara Loscerbo, diciannovenne di Cosenza, si è classificata fra le prime quaranta finaliste nazionali.