Aveva oltre 6 kg di droga nascosta tra i libri di scuola, arrestato

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

La Guardia di Finanza di Vibo Valentia, nell’ambito di un servizio a contrasto del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, svolto nelle serate della scorsa settimana nella provincia vibonese, ha proceduto in località Filandari, frazione Mesiano, al controllo di un’autovettura condotta da un soggetto nativo del comune di Tropea, rinvenendo a bordo più di 5 chilogrammi di marijuana nascosti all’interno di scatole di cartone contenenti libri scolastici.

La perquisizione, estesa dalla Fiamme Gialle vibonesi presso l’abitazione del soggetto fermato, avvenuta con l’ausilio di un cane antidroga, ha permesso di rinvenire, occultati all’interno dei mobili della cucina, anche un chilogrammo di cocaina, confezionato in un panetto rettangolare, le cui modalità di confezionamento richiamano la provenienza dai paesi del Sudamerica, oltre alla somma di 3.000 euro in contanti, tre bilancini di precisione, due macchine per sottovuoto e diverso materiale atto al confezionamento delle dosi. Circa 200.000 euro il valore dello stupefacente sul mercato dello spaccio.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, unitamente all’auto utilizzata per il trasporto della droga da parte soggetto fermato, il quale è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Vibo Valentia. L’arresto è stato convalidato, nei giorni seguenti, dal giudice del Tribunale del capoluogo, il quale ha disposto, per l’uomo, gli arresti domiciliari.

Sono in corso gli approfondimenti investigativi da parte dell’autorità giudiziaria, volti ad individuare eventuali complici coinvolti nel traffico della droga, oltre ad appurare il luogo di provenienza dello stupefacente. Il valore di mercato dello stupefacente sottoposto a sequestro è stimato in circa 200 mila euro.