Traffico di cocaina dalla Colombia, due arresti a Siderno

Due cognati, riconosciuti colpevoli per traffico di droga, erano capaci di acquistare fino a 3 tonnellate di stupefacente allo stato puro direttamente dal sud America

Carlomagno campagna ottobre 2018
Domenico Bumbaca Alessandro Pannunzi
Da sinistra Domenico Bumbaca e Alessandro Pannunzi

I Carabinieri della stazione di Siderno hanno arrestato due persone, Alessandro Pannunzi, di 45 anni, e il cognato Francesco Bumbaca, (41), entrambi del posto, destinatari di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Reggio Calabria, dovendo scontare un residuo pena per associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti.

La condanna è relativa all’operazione “Stupor Mundi” culminata a maggio del 2007, a Reggio Calabria, con 40 arresti e con il sequestro di un ingente quantitativo di cocaina per un valore commerciale di circa 60 milioni di euro.

Le indagini di allora consentirono di accertare i rapporti tra la ‘ndrangheta e i cartelli colombiani produttori di cocaina. La notevole dimensione del traffico, secondo l’accusa, era desumibile dalla dimostrata capacità degli arrestati di acquistare fino a 3 tonnellate di stupefacente allo stato puro direttamente dalla Colombia, che giungevano attraverso l’Olanda in Piemonte ed in Lombardia.

Alessandro Pannunzi, è considerato “figlio d’arte”, poiché il padre Roberto – attualmente detenuto – è ritenuto un vero e proprio broker della cocaina, in grado di combinare traffici internazionali con i più importanti cartelli della droga sudamericani.