Seggio a Orsomarso, si acuisce lo scontro: “Tripodi Governatrice”

Carlomagno campagna ottobre 2018
Fausto Orsomarso
Fausto Orsomarso

E’ tutta interna al centrodestra la polemica in Calabria dopo l’assegnazione di un seggio in più a Fratelli d’Italia, “sottratto erroneamente” agli alleati di Forza Italia nel collegio plurinominale Calabria 2 (sud), e attribuito a Fausto Orsomarso. Un seggio che sul sito Eligendo del Viminale appare ancora assegnato Forza Italia, quindi a Roberto Occhiuto, che optava per il collegio nord, dove risulta eletto, lasciando lo scranno a Maria Tripodi, responsabile giovanile dei berlusconiani. Ormai la Cassazione ha sancito che il seggio è della Meloni.

I vertici nazionali a difesa dello scranno

Gli azzurri calabresi hanno fatto sapere di fare ricorso e per difendere quel seggio, di cui erano sicuri aver incamerato, è sceso in campo tutto lo stato maggiore di Forza Italia, da Maurizio Gasparri al capogruppo alla Camera Renato Brunetta, che vuole portare la questione in giunta per le elezioni.

Occhiuto: “Quasi 4 mila voti spariti a FI”

“La Calabria è l’unica regione dove c’è una forte sproporzione tra i voti comunicati al ministero dell’Interno e quelli attribuiti a Forza Itaalia dalla Corte d’appello”, ci spiega il deputato cosentino Roberto Occhiuto che rileva “una differenza di circa 3.500/4.000 voti” in meno che potrebbero fare la differenza in un eventuale ricorso perché, spiega ancora Occhiuto, per gli altri partiti – da 5stelle al Pd alla Lega – i voti comunicati sono uguali, invece per Forza Italia da 188 mila sono inspiegabilmente scesi a circa 185.000, mentre per Fratelli d’Italia da 42 mila sono balzati a 46.000 voti. Misteri del Rosatellum.

Ferro: “Mai assegnato quel seggio a Forza Italia”

Intanto la polemica viene alimentata con posizioni che potrebbero acuire il rapporto tra alleati. Mentre Wanda Ferro afferma che quel seggio non è mai stato assegnato agli azzurri, Fausto Orsomarso su Facebook, in coda a un post mezzo ironico, spiega che promuoverà “una raccolta di firme, a cui spero si uniscano i giovani di Forza Italia per sostenere, con più forza di quanto abbiamo fatto nel passato, la prima Governatrice donna per la Calabria”.

Orsomarso alla regione lancia Tripodi (al posto di Occhiuto)

In sostanza Orsomarso vuole proporre, nel 2019, Maria Tripodi come candidata alla presidenza della Regione Calabria, dove però ha già fatto sapere di essere interessato Mario Occhiuto, sindaco azzurro di Cosenza e fratello del deputato Roberto. Un intervento di rottura che potrebbe avere ripercussioni sulla giunta comunale dove il deputato meloniano ha alcuni dei suoi in posizioni apicali, come l’assessore esterno al bilancio Luciano Vigna.