Riace, Pg della Cassazione: “Confermare divieto di dimora per Lucano”

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Il sindaco di Riace, Mimmo Lucano arriva in tribunale a Locri
(Ansa)

Va confermato il divieto di dimora per il sindaco (ora sospeso) di Riace Domenico Lucano. È la posizione espressa dal sostituto pg della Cassazione Ciro Angelillis nel corso dell’udienza a porte chiuse svolta ieri mattina davanti alla sesta sezione penale della Suprema Corte, chiamata a decidere se confermare o meno la misura disposta dal tribunale del Riesame di Reggio Calabria il 16 ottobre scorso.

A impugnare in Cassazione la decisione del Riesame – che aveva revocato a Lucano gli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto all’inizio di ottobre con un’ordinanza del gip di Locri, imponendo però al sindaco il divieto di dimora nel territorio del Comune di Riace – sono stati i difensori di Lucano, indagato nell’ambito di un’inchiesta su presunte irregolarità nella gestione del progetto migranti. La decisione dei giudici di “Palazzaccio” dovrebbe arrivare oggi.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM