Sindacati in piazza per rilanciare il settore dell’edilizia: “Il vero traino dell’economia”

Manifestazione unitaria indetta in contemporanea in 100 piazze italiane. "In Calabria sono state chiuse 2700 imprese con la perdita di 24 mila posti di lavoro".

Carlomagno campagna Fiat 500 Gamma Dicembre 2019
Un momento della manifestazione (Ansa)

“Rilanciare il settore delle costruzioni motore trainante dell’intera economia del Paese al fine non solo di dare lavoro a centinaia di migliaia di persone ma anche per garantire al Paese infrastrutture moderne, edifici e territori riqualificati, riducendone i consumi e mettendoli in sicurezza dai rischi sismici ed idrogeologici”. Sono le richieste avanzate a Catanzaro dalle federazioni regionali di FenealUil, Filca Cisl e Fillea Cgil nel corso della manifestazione unitaria indetta in contemporanea in 100 piazze italiane.

I rappresentanti sindacali sono stati ricevuti in Prefettura e hanno ribadito le loro rivendicazioni. “Sollecitiamo il rilancio del settore – hanno spiegato – e chiediamo di conoscere i tempi e le modalità con cui si vuole intervenire per affrontare l’emergenza costruzioni: in 11 anni di crisi hanno chiuso 120mila imprese con 800mila operai senza lavoro. In Calabria sono state chiuse 2700 imprese con la perdita di 24 mila posti di lavoro”.