Borseggiò una vecchietta, arrestato è poi evaso. In carcere

Carlomagno campagna Fiat febbraio 2019

Commissariato Polizia Lamezia TermeEra agli arresti domiciliari dal 2 gennaio ma, Angelo Pino, 41enne lametino, incurante delle prescrizioni ed obblighi imposti dal Tribunale di Lamezia Terme, pochi giorni fa è stato trovato fuori dalla sua abitazione, sulla pubblica via, immotivatamente e privo di autorizzazione.

Per questo gli agenti del Commissariato di polizia di Lamezia Terme lo avevano denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di evasione, chiedendo di valutare un aggravamento della misura cautelare, nella considerazione che l’uomo vanta numerosi precedenti penali per i reati di furto, ricettazione e stupefacenti, alcuni commessi con frequenza nei mesi che hanno preceduto l’arresto dei poliziotti della Volante del 2 gennaio scorso (aveva appena rubato la borsa a un’anziana signora).

In sede di giudizio direttissimo presso il Tribunale lametino, accogliendo la richiesta del pm di aggravamento della pena, il giudice con ordinanza del 21 gennaio 2019 ha applicato a Angelo Pino la misura della custodia cautelare in carcere, eseguita ieri stessa da personale del Commissariato che ha arrestato il 41enne per subito consegnarlo alla Casa Circondariale di Siano di Catanzaro.