Guardavalle, minacce al sindaco Ussia: “Uomo morto”. La solidarietà del Pd


Il sindaco di Guardavalle, Giuseppe Ussia, del Pd, è stato minacciato di morte. Ignoti hanno scritto su un muro lungo la strada provinciale 143: “Ussia infame, uomo morto”.

La frase minacciosa è stata cancellata con della vernice. Sull’episodio i carabinieri, coordinati dalla procura di Catanzaro, hanno avviato serrate indagini per risalire all’autore.

Il comune di Guardavalle era stato al centro delle polemiche dopo un servizio di “Striscia la notizia” per la statua di Sant’Agazio, piazzata davanti al municipio, e che sarebbe stata donata dalla famiglia Gallace, un nome che in paese coincide con quello di una delle cosche di ‘ndrangheta più influenti del catanzarese con ramificazioni in altre regioni italiane, in particolare nel Lazio.

Il sindaco, senza sapere di essere ripreso, avrebbe detto: “se tolgo la statua mi sparano”. Dopo la messa in onda del servizio dell’inviato Vittorio Brumotti, il consiglio comunale, riunito d’urgenza, approvò un documento per la rimozione, e la statua è stata rimossa prima di Natale. Secondo quanto riportano i media locali, nel corso della seduta in consiglio, Ussia avrebbe letto una lettera di Angelo Gallace nella quale precisava che la statua era stata donata dal padre incensurato, Vincenzo Saverio Gallace, devoto del santo.

Puccio esprime solidarietà a Ussia nome del Pd Calabria
“Il Partito Democratico esprime la propria solidarietà al sindaco di Guardavalle, Giuseppe Ussia oggetto, nelle scorse ore, di pesanti minacce”. Lo scrive in una nota il responsabile organizzativo del Pd in Calabria, Giovanni Puccio

“L’episodio – aggiunge – si inserisce in un clima di tensione che da alcune settimane interessa la comunità tutta e aumenta le preoccupazioni circa la libera determinazione e azione, nell’interesse collettivo, delle istituzioni democratiche. L’inequivocabile minaccia di morte rivolta al sindaco Ussia, apparsa in maniera volutamente eclatante su un muro del centro ionico, ferisce e preoccupa la laboriosa collettività di Guardavalle che nulla a che spartire con quanti fanno della tracotanza l’espressione più evidente del potere
criminale”.

“Il PD ribadendo la vicinanza al sindaco e ai cittadini di Guardavalle interesserà i suoi
rappresentanti istituzionali affinché venga garantita la massima attenzione al territorio e vengano prese le necessarie iniziative per restituire tranquillità all’intera comunità”, conclude Puccio.