Tenta di uccidere a fucilate zio e cugino. Un ferito. L’autore fermato per tentato omicidio

Il fatto è avvenuto a Belcastro, centro in provincia di Catanzaro. L'uomo dopo essere venuto alle mani con i parenti è andato a prendere l'arma e ha sparato ferendo uno di loro


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Tenta di uccidere a fucilate zio e cugino. Un ferito. L'autore, Giancarlo Pane, fermato per tentato omicidio

Al culmine di un violento litigio ha tentato di uccidere i parenti a fucilate ferendo uno di loro. E’ successo ieri sera a Belcastro, centro in provincia di Catanzaro. Protagonista un trentenne, Giancarlo Pane, ora fermato dai carabinieri del capoluogo con l’accusa di tentato omicidio.

L’uomo, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, intorno alle ore 18:30 del pomeriggio di martedì, nella piazzetta centrale del piccolo paese catanzarese, a seguito di una lite per futili motivi, era venuto alle mani con dei suoi parenti, uno zio e un cugino.

Successivamente si era allontanato a bordo della propria autovettura dal luogo della discussione. Dopo alcuni minuti, Giancarlo Pane faceva ritorno imbracciando un fucile con munizionamento a pallettoni, con il quale esplodeva due colpi all’indirizzo dei due parenti.

Questi ultimi riuscivano a ripararsi dietro una autovettura parcheggiata nelle immediate vicinanze che veniva danneggiate dai proiettili. Solo uno dei due congiunti è stato lievemente ferito al volto, poiché colpito di striscio.

Giancarlo Pane è stato tradotto presso il carcere di Catanzaro Siano in attesa della convalida del provvedimento adottato dai Carabinieri.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM