‘Ndrangheta, arrestato un latitante ricercato dallo scorso anno

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I Carabinieri del reparto anticrimine di Catanzaro, del Nucleo investigativo del comando provinciale e dei Cacciatori di Calabria, hanno arrestato ieri sera, a Monasterace, nel reggino, il latitante 61enne Cosmo Leotta, considerato elemento di spicco della cosca Gallace, radicata a Guardavalle e con articolazioni nel Lazio.

Leotta, ricercato dal 25 novembre 2020, è gravato da un’ordine di carcerazione per esecuzione della pena di 10 anni di reclusione per associazione di tipo mafioso. La condanna è scaturita dall’indagine “Appia” condotta, tra fine anni ’90 e gli anni 2003-04, dai Carabinieri del Ros e riguardante la presenza di elementi organici alla ‘ndrangheta calabrese, riconducibili alla suddetta cosca, radicatisi tra i comuni romani di Anzio e Nettuno.

Leotta si trovava all’interno di una abitazione in uso a una donna extracomunitaria, che è stata denunciata a piede libero per il reato di favoreggiamento personale.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM