Cosenza, frontale Ambulanza 118 – Tir sulla 106 jonica. 3 feriti

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Ospedale Annunziata di Cosenza
Ospedale Annunziata di Cosenza

E’ di tre feriti il bilancio del violento scontro frontale tra un’ambulanza del 118 in codice rosso e un Tir. Lo scontro è avvenuto sulla statale 106 jonica, in Calabria, all’altezza di Villapiana. L’autista del mezzo di soccorso, in gravi condizioni, è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Cosenza. L’uomo è in prognosi riservata.

Gli altri due feriti sono il paziente e un operatore del 118 che viaggiavano sull’ambulanza. Entrambi sono stati trasportati all’ospedale di Rossano. Sul posto sono intervenuti la Polizia stradale, che sta eseguendo i rilievi per accertare la dinamica dell’incidente, nonché i colleghi del 118. La situazione è grave, il traffico risulta rallentato.

Non è la prima volta che sulla statale 106 jonica si verificano incidenti anche mortali. Parzialmente riammodernata, la 1’6 jonica, resta una strada molto pericolosa con molti tratti a sole due corsie. Viene chiamata strada della morte.

Molti sono gli atti parlamentari in cui si chiedono da anni interventi per la messa in sicurezza dell’importante arteria, l’unica che collega Taranto a Reggio Calabria. Nonostante le sollecitazioni, finora, la statale rimane pericolosa anche per il fatto che attraversa i centri abitati della fascia jonica.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER