Rubano merce al Despar e aggrediscono direttore, arrestati due polacchi

All'uscita del market hanno trovato l'uomo che li aveva notati asportare roba dagli scaffali e lo hanno scaraventato a terra, poi sono fuggiti. Rintracciati dai carabinieri sui binari della ferrovia

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

centro commerciale I Pini a PaolaDue giovani polacchi di 33 e 23 anni, un ragazzo ed una ragazza, S.L.J e J.P., in Italia senza fissa dimora, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Paola con l’accusa di rapina impropria.

Lo strano atteggiamento dei due giovani ha fin da subito insospettito il direttore del supermercato Despar ubicato all’interno del centro commerciale di Paola “I Pini”. Il commerciante, posizionatosi in area defilata, ha potuto constatare che i due, sebbene si muovessero con fare guardingo, avevano iniziato a prelevare un cospicuo quantitativo di merce dai vari scaffali, infilandolo all’interno di due voluminosi borsoni che avevano al seguito.

Quando i due, convinti di averla fatta franca, hanno imboccato la via dell’uscita, hanno trovato ad attenderli il direttore dell’esercizio commerciale il quale, nel tentativo di far restituire il maltolto, è stato scaraventato a terra da uno spintone ben assestato dal giovane polacco.

L’immediato intervento dei Carabinieri, allertati da personale del Despar, ha permesso di localizzare i due fuggitivi mentre scappavano sui binari della linea ferroviaria tirrenica. Ne è seguito un breve inseguimento a piedi, ad esito del quale i militari hanno bloccato i due malfattori, recuperando tutta la refurtiva asportata.

Successivi accertamenti hanno permesso di quantificare in 600 euro il valore dei prodotti rubati all’interno del supermercato. Per il direttore del Despar, fortunatamente, nessun danno fisico, ma solo un grande spavento.

Gli arrestati, terminate le formalità di rito, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, sono stati trattenuti presso le locali camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito per direttissima.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM