Lutto a Diamante, è morto l’ex sindaco Ernesto Caselli

Stroncato prematuramente da un infarto. Più volte sindaco della cittadina tirrenica, era ricandidato nella tornata del 26 maggio. Le elezioni per legge saranno rinviate

Carlomagno campagna Fiat Gamma 500 L settembre 2019
Ernesto Caselli
Ernesto Caselli

Lutto a Diamante, è morto stamattina Ernesto Caselli, 62 anni, più volte sindaco della cittadina tirrenica e ricandidato nella tornata del 26 maggio. Caselli, è stato stroncato da un infarto.

Caselli aveva alle spalle una lunga esperienza politica. Per tre volte è stato primo cittadino. Si era ripresentato per l’appuntamento di domenica prossima con la lista “Ernesto Caselli Sindaco”, composta da giovani e meno giovani. Si era convinto a ricandidarsi dopo essere stato convinto da cittadini che vedevano le sue amministrazioni passate più “proficue” rispetto a quelle di Magorno e Sollazzo, quest’ultimo dimessosi qualche mese fa e che aveva portato Diamante al commissariamento.

Le elezioni a Diamante saranno rinviate. A stabilirlo il Testo unico degli enti locali che all’articolo 71 comma 11, per le elezioni con popolazione fino a 15.000 abitanti, prevede che “in caso di decesso di un candidato alla carica di sindaco, intervenuto dopo la presentazione delle candidature e prima del giorno fissato per le elezioni, si procede al rinvio delle elezioni con le modalita’ stabilite dall’articolo 18, terzo, quarto e quinto comma del decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570, consentendo, in ogni caso, l’integrale rinnovo del procedimento di presentazione di tutte le liste e candidature a sindaco e a consigliere comunale”.