Furto con “spaccata” in un’armeria di Rende


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Nuovo furto di armi con “spaccata” nel Cosentino. E’ accaduto nella notte alle porte della città di Rende ai danni di un’altra armeria.

Dopo il ‘colpo’ con analoghe modalità del 30 gennaio scorso all’armeria ‘Diana Sport’ di Piazza Loreto, a Cosenza, questa volta è toccato all’armeria Gentile a Quattromiglia di Rende.

Intorno alle 4.30 è scattato l’allarme e sul posto sono subito arrivati i carabinieri e gli uomini della vigilanza.

Secondo una prima ricostruzione, i malviventi sono entrati nell’armeria dopo aver lanciato un’auto contro la saracinesca e una volta all’interno hanno distrutto le vetrine di sicurezza contenenti le armi.

Al momento è in corso la quantificazione delle bottino trafugato che, tra fucili e pistole, dovrebbe aggirarsi intorno a circa una ventina di pezzi. Nel furto di Cosenza, i malviventi avevano perso armi per strada. Non si esclude che i due “assalti” siano collegati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM