Tre chili di marijuana nella stalla, arrestati due cugini a Isola


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Tre chili di marijuana nella stalla, arrestati due cugini a Isola
Una Carabiniere di Crotone con la marijuana sequestrata
Due persone sono state arrestate ieri in flagranza dai Carabinieri della Tenenza di Isola Capo Rizzuto per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti

Si tratta di due cugini con lo stesso nome: Giuseppe Nicastro: uno classe ’75, l’altro del ’71. Nella giornata di ieri i militari supportati da rinforzi della Compagnia Carabinieri di Crotone hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari volte alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Presso in una azienda agricola sita in località Sovereto di prprietà di uno dei due cugini, in una stalla è stato trovato 1.7 chili di fogliame di marijuana già essiccata.

Un’altra squadra di militari perquisendo allo stesso tempo la dimora dell’altro cugino hanno rinvenuto due piante di marijuana di un metro e sessanta centimetri e ulteriori 1.3 chili della medesima sostanza.

Nel cassetto del comodino veniva inoltre rinvenuto un bilancino di precisione, posto sotto sequestro.

La sostanza stupefacente è stata quindi portata presso la Caserma di Isola Capo Rizzuto e sottoposta al narcotest, un procedimento chimico che permette di avere una prima conferma sulla presenza di principio attivo nella sostanza, in questo caso il THC, ovvero tetroidrocannabinolo.

Per i due Giuseppe Nicastro sono quindi scattate le manette per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti, e su disposizione del pm di turno, Dottoressa Di Vittorio, venivano posti agli arresti domiciliari.

Oggi l’udienza di convalida, a seguito della quale il Giudice disponeva per i cugini Nicastro l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER