Estradato da Malta imprenditore sfuggito a retata anti ‘ndrangheta

Un 44enne attivo nel settore del gioco d'azzardo, arrestato nel dicembre scorso a Malta, si era reso irreperibile nel corso dell'operazione Galassia.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

soldi sequestrati scommesse online

E’ stato estradato ed è arrivato in Italia nella tarda serata di ieri A.R., di 44 anni, imprenditore attivo nel settore del gioco d’azzardo, arrestato nel dicembre scorso a Malta in esecuzione di un mandato di cattura europeo dopo che era sfuggito alla cattura nell’operazione Galassia.

In quella occasione, nel 2018, a conclusione di un’inchiesta della Dda di Reggio Calabria, furono arrestate 18 persone per una pluralità di associazioni per delinquere operanti in tutta Italia attive nel settore della raccolta delle scommesse in rapporto con le principali cosche reggine De Stefano-Tegano, Pesce-Bellocco e Piromalli.

Nel dicembre scorso, il Tribunale di Reggio, su richiesta della Dda aveva disposto il sequestro del patrimonio riconducibile all’uomo e alla famiglia, costituito dal compendio di alcune società maltesi operanti nel settore del “gambling”, oltre ad altri beni per 400 milioni di euro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER