Tentò di uccidere allevatore, arrestato un 55enne


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Polizia

Un allevatore di bestiame cinquantacinquenne, Saverio Napoli, di Taurianova, è stato arrestato dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dalla squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Ps di Polistena, con l’accusa di avere tentato di uccidere, davanti al macello di Laureana di Borrello, il 18 maggio del 2020 un altro allevatore, A.I., di 44 anni.

Il provvedimento è stato emesso dal Gip su richiesta della Procura di Palmi. Secondo gli investigatori, Napoli avrebbe sparato sei colpi di pistola contro il quarantaquattrenne, già noto alle forze dell’ordine, che si era recato al macello per portare alcuni animali. La vittima era stata ferita alla schiena. Il proiettile che lo aveva raggiunto non aveva toccato organi vitali anche se si era comunque reso necessario un intervento chirurgico eseguito all’ospedale di Polistena.

Stando alla ricostruzione della polizia, il tentato omicidio sarebbe da ricondurre a futili motivi legati al controllo della macellazione delle carni. Oltre a Napoli, nel registro degli indagati ci sarebbero altri tre soggetti denunciati dalla polizia all’autorità giudiziaria perché ritenuti responsabili di favoreggiamento personale. Secondo gli inquirenti, infatti, avrebbero aiutato il cinquantacinquenne arrestato ad eludere le investigazioni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER