Trovati 30 chili di marijuana a Curinga. Avrebbe fruttato 200 mila euro

Militari di Curinga con la marijuana sequestrata
Militari di Curinga con la marijuana sequestrata

I carabinieri della stazione di Curinga (Catanzaro), coadiuvati da militari del Goc ¬- compagnia speciale di Vibo Valentia, e nucleo operativo e radiomobile del comando compagnia Girifalco, durante un controllo in un casolare abbandonato, hanno rinvenuto un bidone di plastica contenente circa 30 chili di marijuana. La droga era suddivisa in 20 buste in cellophane ermeticamente sigillate.

Il casolare, situato alla località Monaca, agro del Comune di Curinga, era coperto da fitta vegetazione, in un terreno coltivato ad uliveto, privo di recinzione e di facile acceso a chiunque.

La sostanza stupefacente era destinata probabilmente alla vendita sul mercato lametino, e avrebbe fruttato un valore di più di 200.000 euro. La sostanza è stata recuperata e posta sotto sequestro, tutt’ora sono in corso le indagini al fine di individuare gli artefici.

La zona è stata già interessata da rinvenimenti di piantagioni nella giurisdizione e nei territori limitrofi.