Cosenza, Occhiuto: “Ecco la città che ho in mente” TUTTE LE SLIDE

Mario Occhiuto mentre espone i suoi pregetti per Cosenza
Mario Occhiuto mentre espone i suoi pregetti per Cosenza

Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha incontrato martedì pomeriggio i cittadini, per presentare i futuri progetti urbanistici per migliorare la città, ma soprattutto per chiarire la propria posizione in merito alla metropolitana leggera.

“In merito alla metropolitana leggera – ha detto Occhiuto – non ho alcun ripensamento. Ho solo un’idea diversa sulla realizzazione del progetto. L’idea è quella di realizzare un grande parco urbano verde lineare con un’alta connotazione in termini di qualità paesaggistica ed architettonica, con percorsi verdi e pedonali, piste ciclabili, orti botanici, giochi d’acqua e verde attrezzato, senza sedi carrabili”.

“In tale contesto – ha spiegato il sindaco – sarà possibile l’attraversamento di soli mezzi di trasporto pubblico, elettrici e non inquinanti, e con la massima permeabilità, nonché con l’esclusione di cordoli, barriere, ostacoli di qualsivoglia natura. Inoltre, è previsto l’utilizzo di materiale rotabile con minor impatto, con inderogabile esclusione, appunto, di sospensioni o cavi”.

Oltre che della metropolitana leggera, il Sindaco ha parlato anche della riqualificazione dell’area dell’ex deposito ferroviario, le stazioni Hub (Riforma, Autostazione, Autostrada porta ovest, via Panebianco, Vaglio Lise porta est, Matteotti, Casali porta est), il mercato da trasferire alle Autolinee, il ponte Cosenza-Rende, l’Ovovia che da via Bendicenti trasporterà fino al Castello Svevo”.

E ancora: la cittadella dello Sport che da viale Magna Grecia abbraccerà l’intera area culminante al nuovo stadio “San Vito-Gigi Marulla” in un asse longitudinale di importanza strategica per la riqualificazione dei quartieri periferici. Restyling del Quartiere San Vito, di Serra Spiga, di via Popilia, del mercato ortofrutticolo di Vaglio Lise con la conseguente riqualificazione dell’intera zona, dove fra l’altro sarà spostato il comando della Polizia municipale.

“Vorrei dire, infine  che abbiamo pensato e sviluppato un progetto per il nuovo ospedale civile dell’Annunziata da ricostruire sull’esistente ed estendere a sud fino all’ospedale Mariano Santo. L’attuale ospedale diventerà un parco, con annessa la facoltà di medicina. Il nuovo verrà costruito sulla collina tra il Mariano Santo e viale della Repubblica, che attualmente è un’area libera”.

ECCO TUTTE LE SLIDE DELLA COSENZA CHE VERRA’ CON MARIO OCCHIUTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Progetto – ha concluso Occhiuto – che presenteremo alla società che ha vinto l’appalto per lo studio di fattibilità e che speriamo prenda in considerazione, rispetto all’idea di spostare l’ospedale a Vagliolise. Una soluzione che si potrebbe realizzare immediatamente, mentre su Vagliolise ci sono tanti, troppi vincoli, non superabili prima di decine di anni”.