Rende, Manna nelle scuole per un concorso di idee sugli stemmi

Il sindaco di Rende Marcello Manna parla con gli studenti
Il sindaco di Rende Marcello Manna parla con gli studenti

Il sindaco di Rende Marcello Manna giovedì mattina ha incontrato gli studenti di alcune scuole primarie e secondarie di Rende per esporre un progetto – concorso di idee creato dall’ amministrazione comunale in collaborazione con Calabria Maceri&servizi.

“Lo scopo del concorso – spiega una nota – è quello di far creare agli studenti lo stemma della contrada o quartiere dove ognuno vive. E abbinare, a questo, il colore per ogni contrada. Il nome del concorso che sintetizza il tutto: “Ri-crea lo stemma”.

L’introduzione e la presentazione del sindaco nelle classi è stata fatta dalle dirigenti scolastiche dei plessi di Villaggio Europa (Franca Lucia Perri), Stancati di Commenda (Rosalba Borrelli) e del Centro Storico (Maria Teresa Barbuscio).

E ogni presentazione agli alunni è stata caratterizzata da frasi significative come “dovete essere sentinella del territorio, potete, con questo progetto, fare la storia della città”. Storia, orgoglio e appartenenza. Il concorso di idee è stimolante, anche perché, i protagonisti saranno proprio gli studenti. Il sindaco dialoga con loro e cerca di far capire “l’importanza nel riconoscere la vostra contrada e, nello stesso tempo, di amarla nel rispetto dell’ambiente”.

vL’occasione è stata utile anche per esporre agli studenti, il nuovo piano di rifiuti. Un piano che prevede l’eliminazione di tutti i cassonetti in città, la raccolta della differenziata porta a porta e la creazione delle isole ecologiche.

All’ingresso di ogni isola ecologica sarà messo il logo della Città di Rende e accanto ci sarà proprio lo stemma della contrada. L’idea del concorso piace agli alunni. Al primo cittadino di Rende, durante gli incontri, sono arrivati domande e curiosità.

Il regolamento del concorso sarà spedito nelle scuole entro fine maggio. In questi restanti giorni che mancano da qui alla fine dell’anno scolastico gli studenti inizieranno a pensare al nome e al colore da dare alla propria contrada.

Entro il Natale 2017 si arriverà alla fine di questo concorso con la creazione di un qualcosa che resterà nella storia della città di Rende. E i protagonisti sono e restano proprio loro gli studenti, la generazione del domani”.