Scoperto nel reggino un bunker per latitanti di ‘ndrangheta

bunker san ferdinando
Il bunker scoperto dai Carabinieri a San Ferdinando

I Carabinieri della Stazione di San Ferdinando, con il supporto degli specialisti dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e della Compagnia Speciale del Goc di Vibo Valentia, a seguito di una prolungata perquisizione avviata, sin dalle prime ore di lunedì mattina, hanno rinvenuto un bunker per latitanti di ‘ndrangheta largo circa 3 metri, con botola di accesso basculante formata da blocco di cemento armato che si abbassava tramite due pistoni idraulici. All’interno del nascondiglio momentaneo non sono stati ritrovati arredi.

La “scoperta” è avvenuta ieri in una delle villette a schiera del Villaggio San Francesco di San Ferdinando riconducibile alla famiglia di Gregorio Bellocco, di 61 anni, pluripregiudicato, attualmente detenuto in regime 41-bis e considerato uno degli elementi apicali della omonima famiglia di ‘ndrangheta.

Le anomalie e asimmetrie hanno ben presto svelato la presenza del fabbricato abusivo in questione che nel frattempo era stato murato celando le fughe e le crepe perimetrali alla botola. Il capillare controllo operato dai Carabinieri della Piana ha, quindi, permesso di far venire alla luce un altro covo, seppur allo stato inutilizzato.