Ricettazione, evasione e armi: due arresti a Reggio Calabria

Enzo Amato
Uno degli arrestati, Enzo Amato

I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Reggio Calabria, diretti tenente Alessandro Bui, dopo mirata attività investigativa, hanno arrestato Enzo Amato, reggino di 30 anni e già noto alle forze dell’ordine.

Il provvedimento è stato eseguito a seguito dell’ordine di espiazione di pene concorrenti emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Reggio Calabria.

Amato dovrà scontare una pena cumulativa residua di un anno e 8 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole dei reati di ricettazione ed evasione. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Reggio Calabria – Arghillà.

Sempre in città, i militari della stazione Reggio Calabria – Rione Modena hanno arrestato M. C. C., 42enne del luogo, ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizioni.

L’uomo, a conclusione di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola con matricola punzonata nonché di 64 proiettili calibro 7,65. Le armi rinvenute sono state poste sotto sequestro per i successivi accertamenti tecnico/balistici. L’arrestato è stato tradotto al regime degli arresti domiciliari.

Condividi