Busta con proiettili al sindaco di Reggio Calabria Falcomatà

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata
Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata

REGGIO CALABRIA – Una busta contenente proiettili, destinata al sindaco di Raggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, è stata intercettata nell’ufficio postale di Catona, quartiere periferico della città. Il contenuto della busta, consegnata alla Polizia, è stato esaminato, secondo quanto riportato stamane dal quotidiano “Gazzetta del Sud”, dalla Digos.

Il fatto risalirebbe ad alcuni giorni addietro, ma sull’episodio sarebbe stato mantenuto il riserbo per volontà dello stesso sindaco, esponente del Pd. Giorni addietro ignoti avevano incendiato un asilo che il primo cittadino avrebbe dovuto inaugurare dopo lavori di ristrutturazioni. Nei giorni scorsi il sindaco aveva anche azzerato la giunta per ridare slancio all’azione amministrativa del comune di Reggio Calabria.

Giuseppe Falcomatà lo scorso mese di marzo aveva subìto un’altra intimidazione. Alcune lettere minatorie che avevano scosso la tranquillità del primo cittadino. Ma lui, non si è fatto fermare nella sua azione politica e amministrativa.

Molte le attestazioni di solidarietà che stanno pervenendo al primo cittadino della città calabrese. “Il sindaco di Reggio Calabria può contare sul sostegno dell’intero Pd Calabria e della comunità calabrese. La busta con proiettili a lui indirizzata rappresenta un atto di barbarie nei confronti di un amministratore impegnato su una linea di cambiamento e di rigorosa trasparenza e rappresenta in maniera plastica la reazione di chi vede nello Stato un ostacolo al proprio agire criminale”, afferma il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno.

“Al sindaco Falcomatà – aggiunge Magorno – va non solo la nostra solidarietà ma il fermo invito a proseguire la sua opera coraggiosa di amministratore, se possibile ancora di più impegnato nel cammino di rinascita culturale e sociale che siamo certi saprà proseguire con ancora più determinazione e forza”.