Reggio, arrestato pusher marocchino

Nel riquadro Youssef Rachid e la droga sequestrata dai carabinieri
Nel riquadro Youssef Rachid e la droga sequestrata dai carabinieri

I militari della stazione carabinieri di Reggio Calabria – Rione Modena, agli ordini del maresciallo Andrea Levi, hanno arrestato Youssef Rachid classe ’69, nato in Marocco ma domiciliato in Reggio Calabria poiché trovato in possesso di 75 grammi di marjiuana, un bilancino elettronico di precisione, vario materiale per il confezionamento in dosi della sostanza stupefacente.

I militari hanno rinvenuto la droga al termine di una perquisizione domiciliare che ha interessato l’abitazione dell’arrestato. Lo stupefacente era occultato in un mobile dell’abitazione di Rachid.

L’arresto del cittadino marocchino è l’ennesimo intervento operativo posto in essere dai carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria diretta dal maggiore Mariano Giordano, su disposizione del comando provinciale, per cercare di contrastare il fenomeno della detenzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti nella città dello Stretto.

Youssef Rachid, su disposizione del pm di turno della procura reggina, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.