Sposi in elicottero atterrano in piazza a Nicotera. Indaga la Procura

Sposi in elicottero atterrano in piazza a Nicotera. Indaga la Procura
I due sposi scendono dall’elicottero nella piazza di Nicotera (foto repubblica.it)

Un elicottero con a bordo una coppia fresca di matrimonio, è atterrato nella piazza principale di Nicotera, nel Vibonese. Il fatto, grave, è avvenuto lo scorso mercoledì. La piazza era transennata per non far avvicinare nessuno. Ai lati della piazza parenti e amici dei novelli sposi. La coppia ha voluto dire sì in modo singolare, ma anche vietato in assenza di permessi.

In altre città europee sarebbe impensabile una cosa simile. Lo abbattirebbero prima, per ovvie ragioni legate al terrorismo. A Roma, dove pure vi è un’allerta straordinaria, c’era riuscita l’anno scorso la nota e discussa famiglia Casamonica ai funerali del boss capostipite. Un elicottero sorvolò il centro della Capitale per gettare petali di rose sul carro del defunto. Un funerale spettacolare che sollevò mille polemiche.

Sul fatto di Nicotera, la Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha deciso di aprire una inchiesta per approfondire il caso. Al momento non ci sono indagati ma i magistrati intendono chiarire chi è perché ha dato l’autorizzazione all’atterraggio nella piazza di Nicotera.

Gli investigatori intendono anche accertare esattamente chi siano gli sposi e se possano avere un qualche collegamento con persone vicine ad ambienti criminali. Da quanto scrivono Repubblica.it e altre testate, pare che gli inquirenti sospettino di presunte parentele con la potente cosca dei Mancuso, organizzazione di ‘ndrangheta che controlla i respiri di quel territorio.

Il Comune di Nicotera in passato è stato sciolto due volte – una nel 2005 ed una nel 2010 – per infiltrazioni mafiose ed attualmente il Consiglio dei ministri deve decidere su una nuova relazione fatta dalla commissione d’accesso nominata dal Prefetto di Vibo Valentia.

I carabinieri della Compagnia di Tropea hanno già sentito il sindaco Franco Pagano, il comandante della polizia municipale ed il responsabile dell’ufficio tecnico. Ai militari, il sindaco ha spiegato che nessuno ha autorizzato l’atterraggio, sostenendo che una richiesta era giunta ma per l’atterraggio al campo sportivo e che della pratica si è occupato l’ufficio tecnico. Una cosa appare certa: qualcuno all’interno del comune sapeva.

Cosa, peraltro, che in un primo momento sarebbe avvenuta. Gli sposi, infatti, sarebbero partiti da Nicotera in elicottero dal campo sportivo, ma al ritorno il velivolo è atterrato in piazza. I carabinieri sentiranno quindi altri dirigenti comunali ed il pilota del velivolo per capire cosa sia successo.

Condividi