Crotone-Udinese, Nicola non demorde: “La squadra cresce”

Carlomagno campagna ottobre 2018

Davide Nicola Crotone UdineseCROTONE – C’è attesa per Crotone-Udinese, scontro diretto per la salvezza che si giocherà lunedì alle 19 all’Ezio Scida. Il tecnico Davide Nicola, presentando la sfida dopo la sconfitta in Coppa Italia col Genoa non demorde e sottolinea il crescendo della sua squadra per compiere un balzo deciso verso traguardi sicuri nella classifica di Serie A.

“A Genova – ha detto il mister – ho visto delle cose interessanti, l’impegno dei ragazzi sta pagando. Non dobbiamo aver paura di fare eventuali errori”, ma “adattarsi” di volta in volta “agli avversari, chiunque essi siano, mantenendo il nostro spirito e la nostra identità”.

“Con l’Udinese – ha poi detto Nicola – giochiamo la prima di una serie di tre gare nelle quali si può fare qualcosa di importante.” Le due squadre sono oggi appaiate a 12 punti. “Noi stiamo lavorando su situazioni nuove per esprimere meglio le nostre qualità”.

“A me non interessa – afferma il tecnico – come giocherà il nostro avversario, interessa fare quello che abbiamo preparato sempre con maggiore precisione e coraggio. Noi rispetto allo scorso anno abbiamo raggiunto delle consapevolezze che nella passata stagione abbiamo avuto molto più tardi”.

In casa Udinese, Oddo: “Stare coi piedi per terra”

“Dobbiamo stare con i piedi per terra. Non pensando tanto agli 8 gol fatti al Perugia, che non vogliono dire niente, quanto agli errori commessi nei 3 gol subiti”. Predica umiltà il tecnico dell’Udinese Massimo Oddo nella consueta conferenza stampa pre-partita in vista della trasferta di domani a Crotone, “scontro salvezza” in cui l’imperativo è cercare di fare punti. “Avrei tenuto a farli anche con il Napoli – spiega – Ci sono sempre tre punti in palio, poi ci puoi riuscire o meno.

“Ovviamente adesso incontriamo una squadra che non ha i valori tecnici del Napoli, ma non bisogna fare l’errore di credere che sia più semplice. Anzi per me è ancora più difficile.
Affrontiamo una squadra che ha dato filo da torcere a tutti”, ha concluso.