Un chilo e mezzo di droga nell’uliveto, in carcere un sorvegliato


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

arresto Soverato Giuseppe CorapiI Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno arrestato un sorvegliato speciale di 33 anni, Giuseppe Corapi, per detenzione ai fini di spaccio di droga.

In particolare, nel corso del controllo effettuato all’interno di un uliveto in uso all’uomo, i militari della stazione di Guardavalle hanno rinvenuto un contenitore di raccolta dei rifiuti all’interno del quale era custodito un sacco nero in plastica, contenente un chilo e mezzo circa di marijuana, tutto abilmente occultato sotto un cespuglio.

Inoltre, accanto alla sostanza è stato individuato un ulteriore contenitore in acciaio, contenente i documenti di circolazione e la chiave di un’autovettura intestata a un 42enne di Soverato, su cui sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e, previo campionamento, verrà inviata presso il Lass (Laboratorio analisi sostanze stupefacenti) di Vibo Valentia, per gli accertamenti qualitativi. Sabato mattina, il gip di turno presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere.

Proseguono senza sosta i servizi disposti dalla Compagnia Carabinieri di Soverato finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, estesi anche alle aree rurali e impervie del comprensorio. In prossimità delle festività pasquali, sono state impiegate numerose pattuglie delle stazioni dipendenti e del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia guidata dal tenente Gerardo De Siena.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM