Scuola, Antonella Iunti nuovo direttore dell’Ufficio scolastico regionale


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Antonella Iunti è il nuovo direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria. Iunti che ha 44 anni ed è originaria del Vibonese ha già diretto l’ufficio scolastico regionale dell’Umbria.

A confermare la nomina, anticipata ieri a Catanzaro dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi che si è collegato via web con i dirigenti scolastici calabresi, è stata l’assessore regionale all’Istruzione, Università e ricerca scientifica della Regione Calabria, Sandra Savaglio.

La nomina di Antonella Iunti consente la ripartenza della struttura ministeriale in Calabria dopo le distinte vicende giudiziarie che hanno riguardato prima la direttrice Maria Rita Calvosa e, successivamente, anche la dirigente reggente Giovanna Boda.

“L’Ufficio scolastico regionale – afferma Savaglio – ha il suo nuovo Direttore generale, e non poteva capitarci di meglio. Ho fatto il tifo per l’avv. Antonella Iunti fin dal primo momento in cui l’ho incontrata. Abbiamo discusso di tanti temi che stanno a cuore all’Assessorato all’Istruzione che ho avuto l’onore di guidare in questo tribolato anno e mezzo. Ho colto non solo la puntualità delle sue osservazioni che restituivano una competenza profonda sul mondo della Scuola, ma ho da subito apprezzato l’energia entusiastica che muove la sua professionalità”.

“La Calabria – conclude l’assessore – sta davvero ripartendo, come ha auspicato il Presidente Mattarella qualche giorno fa a Pizzo Calabro, e lo sta facendo con i migliori auspici. Buon lavoro ad Antonella Iunti e al suo staff: lavorare bene per la scuola significa costruire un futuro migliore”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM