Si butta in mare per suicidarsi, salvato dalla Polizia

Carlomagno Alfa Romeo Giulia giugno 2018

mare cetraroPersonale della Polizia di Stato del Commissariato di Paola ha salvato ieri la vita ad un giovane di 20 anni di nazionalità lettone, residente fuori regione ma domiciliato a Cetraro, che aveva tentato di suicidarsi gettandosi in mare.

In particolare, nella tarda serata di ieri perveniva alla sala Operativa del citato Commissariato la segnalazione circa la presenza, sulla spiaggia di Cetraro, di una persona in mare che manifestava intenzioni suicide.

Il personale della Polizia di Stato in servizio sulle Volanti, tempestivamente interveniva sul posto e, dopo un accurato controllo del tratto di spiaggia segnalato, individuava in mare, immerso fino alle spalle, un giovane che notando gli agenti inveiva contro di loro e si immergeva sempre di più in acqua.

Dopo vani tentativi di farlo desistere dal compiere l’insano gesto suicida, senza alcuna esitazione, gli operatori con slancio si calavano in mare e, coadiuvati da personale della Capitaneria di Porto di Cetraro, afferravano il giovane che cercava di divincolarsi e, se pure con difficoltà, riuscivano a tirarlo fuori dall’acqua ponendolo in salvo sulla battigia.

La sala operativa del Commissariato nel frattempo aveva disposto l’invio di operatori del 118 che, al termine dell’intervento della Polizia accompagnavano il ragazzo presso il locale ospedale. Sono in corso accertamenti da parte del Commissariato paolano allo scopo di stabilire le ragioni del gesto.