Amantea, commemorato il maresciallo Mazza ucciso da criminale

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Commeomorazione maresciallo Achille Mazza
La commeomorazione del maresciallo Achille Mazza ad Amantea

Questa mattina, presso la chiesa di San Bernardino di Amantea, si è celebrata una messa solenne per commemorare il 25° anniversario della morte del Maresciallo Maggiore Achille Mazza, medaglia d’oro al valor civile.

Il Maresciallo, Comandante della Stazione Carabinieri della città di Amantea, è stato ucciso il 23 marzo del 1992 durante un intervento di servizio: un uomo si era asserragliato in casa e aveva esploso diversi colpi di fucile contro alcune autovetture in sosta; il malvivente alla vista dei Carabinieri fece più volte fuoco colpendo mortalmente il maresciallo.

Alla cerimonia religiosa odierna hanno partecipato il Generale di Brigata Andrea Rispoli, Comandante della Legione Carabinieri Calabria e tutti i Comandanti di Stazione della Compagnia di Paola, nonché una folta rappresentanza di militari in servizio in congedo dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Amantea e Fuscaldo, nonché il Procuratore facente funzione di Paola, dott. De Marchis, il Commissario Straordinario di Amantea, dott.ssa Aurora Colosimo, i rappresentanti delle varie forze Armate e di Polizia che operano nel territorio amanteano, oltre che una numerosissima partecipazione degli studenti del Polo Scolastico di Amantea e delle scuole elementari cittadine.

Al termine della Messa è stata deposta una corona commemorativa presso la stele in suo ricordo posizionata nei pressi del luogo ove è avvenuto il sacrificio del militare.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER