Corigliano, tempi duri per prostitute e clienti. Ancora multe e sequestri

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

prostituzioneTempi duri per prostitute e “clienti” sulla statale 106 ionica a Corigliano Calabro. Due donne di nazionalità bulgara sono state pizzicate dalla Polizia insieme ai loro “partner” mentre erano appartati in auto nel bel mezzo del “lavoro”. Per questa ragione i poliziotti, in base all’ordinanza anti-lucciole del sindaco di Corigliano, ha sequestrato i mezzi dei clienti, elevando sanzioni amministrative per centinaia di euro a carico delle quattro persone.

Durante l’operazione sono state denunciate in stato di libertà anche due soggetti, uno per il reato di resistenza perché non si è fermato all’Alt intimato dai poliziotti e l’altro per il reato di ricettazione perché sorpreso alla guida di autovettura risultata rubata.

Nel corso dei controlli, portata avanti da personale del reparto prevenzione crimine e del commissariato di Rossano, sono state identificate oltre un centinaio di persone, tra cui pregiudicati ed extracomunitari, controllati 45 veicoli, dei quali cinque sequestrati, elevate sedici multe e ritirate otto tra carte di circolazione e patenti di guida.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER