Incendio a Rende, Manna annuncia denuncia. Incendio forse da privati

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Incendio
Archivio

All’indomani dell’incendio divampato sulle colline di Sant’Agostino, a Rende, il sindaco Marcello Manna annuncia che presenterà una denuncia contro ignoti al fine di poter individuare i responsabili del rogo che ha interessaro ieri una vasta area tra il territorio rendese e Castrolibero, ma anche per gli incendi avvenuti nell’area dell’ex Legnochimica, in contrada Santa Chiara, Santa Rosa e in contrada Difesa.

Oltre a ringraziare “ancora una volta Vigili del fuoco, Squadra comunale, l’Arpacal e la Protezione civile per la tempestività e l’efficacia dell’intervento” Manna precisa che in merito alle “sterile polemiche che si sono scatenate sui social con l’incendio in corso, devo dire dire che i suoli percorsi dal fuoco non sono di proprietà comunale, c’è l’ordinanza precisa che impone ai privati di mantenere pulito, da sterpaglie o altro, per evitare il pericolo incendi. Purtroppo – conclude il sindaco di Rende – sulla rete parlano tutti senza prima riuscire a documentarsi a dovere e devo dire che aveva ragione Umberto Eco quando diceva che i social hanno dato diritto di parola a legioni di imbecilli”.

Sulla vicenda è intervenuta anche l’assessore alla Protezione civile di Rende, Marina Pasqua per sottolineare come “la situazione sia sempre stata sotto controllo e monitorata costantemente”. Pasqua non condivide il “dilagare degli allarmismi in queste ore: grazie anche all’impiego di mezzi straordinari quali i canadair e gli elicotteri siamo riusciti a contenere l’area interessata dell’incendio e far sì che si scongiurasse ogni pericolo per le persone e le abitazioni”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM