La Rupa beneficia dell’indulto, scarcerato. Non espierà la pena

Non poteva essere arrestato. L'ex consigliere regionale era stato condannato per scambio elettorale politico-mafioso. Secondo i giudici ebbe appoggio dai Forastefano


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Franco La Rupa
Franco La Rupa

E’ stato scarcerato Franco La Rupa, di 62 anni, l’ex consigliere regionale della Calabria ed già sindaco di Amantea che era stato arrestato dai carabinieri giovedì scorso in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Corte d’appello di Catanzaro.

La Rupa, riconosciuto responsabile di scambio elettorale politico-mafioso, non poteva essere arrestato, secondo quanto riportano alcuni quotidiani locali, per via dell’indulto. Per questo motivo l’ex consigliere regionale ha lasciato il carcere di Paola, dove era stato portato dopo l’arresto, ed è tornato in libertà.

La Rupa non espierà, dunque, la condanna definitiva a tre anni di reclusione inflittagli per il sostegno che, secondo l’accusa, avrebbe ricevuto dalla cosca di ‘ndrangheta dei Forastefano in occasione delle elezioni regionali del 2005. La Rupa era stato anche condannato all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER