Entra in casa di due anziani e li deruba, individuato e arrestato

Carlomagno Jeep Renegade Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

carabinieri LongobuccoSi è introdotto con un pretesto in casa di due anziani coniugi derubandoli dei portafogli, ma è stato riconosciuto e arrestato. E’ accaduto a Longobucco, nella Sila Cosentina, dove i carabinieri, su mandato del gip del tribunale di Castrovillari, hanno posto ai domiciliari C.C., di 45 anni, con l’accusa di furto aggravato in appartamento.

I fatti risalgono agli inizi dello scorso mese di Aprile, quando con la scusa di essere un amico del loro figlio, il ladro era riuscito a convincere due anziani residenti nel centro presilano a farsi aprire la porta di casa e ad entrare nell’abitazione.

Sfruttando la buona fede della coppia, grazie ad una strumentale richiesta di cambio di alcune banconote, era riuscito ad impossessarsi di due portafogli contenenti circa mille euro, per poi darsi alla fuga.

I due anziani, dopo essersi accorti dell’accaduto, avevano allertato subito i carabinieri del posto e, grazie alla loro determinante collaborazione, nel corso delle indagini sono riusciti a riconoscere, tra gli altri, il soggetto che qualche ora prima li aveva derubati.

Il malvivente fino a qualche anno prima frequentava insieme ai propri genitori un piccolo bar posto di fianco all’abitazione dei due anziani coniugi. L’attività d’indagine, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Rossano e della stazione di Longobucco, è stata coordinata dalla Procura di Castrovillari che ha richiesto e ottenuto la misura cautelare al giudice per le indagini preliminari.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb