Picchiò e molestò “compagna” minorenne, scarcerato pluripregiudicato

Il giudice per le indagini preliminari di Castrovillari non convalida il fermo di un 28enne che era già recidivo per gli stessi reati. Rimesso in libertà, non potrà avvicinarci a vittima

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021

processo aula di tribunaleIl Gip del Tribunale di Castrovillari, non ha convalidato il fermo al quale era sottoposto un ventottenne pluripregiudicato coriglianese, disponendone l’immediata scarcerazione. L’uomo è accusato di stalking e lesioni personali aggravate, anche dalla recidiva, ai danni di una minorenne.

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Corigliano e il personale del locale Commissariato di Polizia avevano eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Castrovillari che disponeva per il 28enne la detenzione in carcere.

LE ACCUSE Al ventottenne si contestano più episodi di atti persecutori verificatisi dal maggio dello scorso anno. L’uomo è inoltre accusato di aver molestato e picchiato la vittima in più occasioni, attraverso scenate di gelosia e condotte reiterate, colpendola a calci e pugni se la stessa non si atteneva ai suoi ordini.

In sede di udienza per la convalida del fermo, il Gip ha accolto le richieste in totale avanzate dall’avvocato Francesco Nicoletti, non convalidando il fermo e disponendo la scarcerazione del 28enne, al quale residua un divieto di avvicinamento alla parte offesa e ai luoghi dalla stessa frequentati.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM