Operazione Merlino, scarcerato il sindaco di Fuscaldo Ramundo

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018
Gianfranco Ramundo
Il sindaco di Fuscaldo Gianfranco Ramundo

E’ stato scarcerato Gianfranco Ramuondo, il sindaco di Fuscaldo arrestato nei giorni scorsi nell’ambito di una inchiesta della Procura di Paola e condotta dalla Guardia di finanza di Cosenza.

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame. Ramundo in questi giorni aveva iniziato uno sciopero della fame in segno di protesta contro le accuse a lui contestate dai magistrati nell’ambito dell’operazione “Merlino”.

E’ stato liberato anche il vicesindaco Paolo Cavaliere, finito agli arresti insieme a Ramundo e ad altre persone. Sono nove in tutto gli indagati rimessi in libertà dal Riesame.

Ai domiciliari è stato posto invece Michele Ferdandez, il funzionario del comune di Cosenza e di Fuscaldo, secondo l’accusa, a capo di un presunto comitato d’affari e artefice di illeciti nelle gare d’appalto e affidamenti diretti tra i due enti locali per un ammontare complessivo di oltre 7 milioni di euro. Tutti restano indagati con le ipotesi, a vario titolo, di corruzione, abuso d’ufficio e peculato.