Preso in Germania latitante sfuggito a operazione “Doppio gioco”

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
La sede della Compagnia dei Carabinieri di Rossano.

Era sfuggito alla cattura perché rifugiatosi in Germania l’ultimo dei ricercati dell’operazione denominata “Doppio Gioco”, eseguita dai carabinieri della Compagnia di Rossano nel settembre scorso.

E’ stato arrestato Giuseppe Minnelli, di 31 anni che si era reso irreperibile a seguito dell’emissione delle ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Castrovillari su richiesta della Procura. L’arresto è stato fatto in collaborazione con le autorità tedesche a seguito di un controllo di polizia.

La vicenda che risale al maggio dell’anno scorso riguarda il furto di un’auto avvenuto a Bocchigliero e i tentativi della vittima e del figlio di ottenere la restituzione del mezzo attraverso la mediazione di una persona che aveva chiesto in cambio 1.500 euro.

Per la vicenda, con l’accusa di rapina e tentata estorsione, nel settembre scorso erano stati arrestati Serafino Perfetti, di 40 anni, Rosario Lefosse (31), Rocco Pirillo (34), e Antonio Cirigliano (54).


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER