Forti raffiche di vento sull’A2 del Mediterraneo, si ribaltano 4 mezzi pesanti


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Forti raffiche di vento sull'Autostrada del Mediterraneo, si ribaltano due TirPaura sull’autostrada A2 “del Mediterraneo” dove stamani, a causa del forte vento quattro mezzi pesanti si sono ribaltati. Gli incidenti sono avvenuti tra gli svincoli di Frascineto e Morano Calabro, in provincia di Cosenza. L’arteria è stata chiusa in entrambe le direzioni per le forti raffiche. Sul posto sono intervenuti la Polizia stradale e Vigili del fuoco per soccorrere i camionisti, mentre squadre dell’Anas hanno poi deciso di aprire solo per i mezzi leggeri in coda.

Un camionista è stato estratto dal camion ed ha riportato lievi ferite mentre l’altro è illeso. Il vento ha provocato anche il distacco di alcuni pezzi di guardrail e la caduta di alcuni pali della segnaletica. Il vento sta creando disagi anche in Puglia.

Il personale Anas ha completato le operazioni di recupero dei mezzi e ripristinato la circolazione. I veicoli leggeri in transito sulla carreggiata nord sono stati deviati allo svincolo di Frascineto con rientro allo svincolo di Morano Calabro attraverso il percorso alternativo della ex SS 19. Anas sconsiglia il traffico ai mezzi telonati, furgonati e caravan, in entrambe le direzioni tra gli svincoli di Sibari e Lagonegro.

AGGIORNAMENTO – L’A2 “Autostrada del Mediterraneo” è stata riaperta al traffico, in direzione nord,  tra gli svincoli di Frascineto e Morano Calabro. Si sono concluse le operazioni di recupero dei mezzi pesanti ribaltati questa mattina a causa del forte vento. 

Permane il divieto di transito ai soli veicoli telonati, furgonati e caravan in direzione nord tra gli svincoli di Sibari e Lagonegro.

E’ sconsigliato il transito in direzione sud.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER