Scomparsa Santelli, il cordoglio dei presidenti di regione e della politica locale

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Jole Santelli

Numerosi i presidenti delle Regioni italiane che hanno commentato la scomparsa di Jole Santelli. «Resto sconvolto dalla notizia della scomparsa di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. Jole era energia, determinazione, amore per sua terra che amministrava con passione. Ci mancherà», afferma il governatore del Veneto, Luca Zaia.

«La Sardegna intera si stringe al popolo calabrese e ai familiari della presidente per questa dolorosa perdita», è il commento del presidente della regione Sardegna Christian Solinas. Molto commosso anche il governatore della Puglia Michele Emiliano: «Abbiamo lavorato fianco a fianco in tutti questi mesi. Ci siamo conosciuti, stimati. Abbiamo collaborato sempre. E siamo diventati amici. Dalla Puglia ci uniamo alla Calabria e ci stringiamo alla tua famiglia, ai tuoi cari, a tutta la tua comunità».

“Apprendo con dolore la notizia della prematura scomparsa dell’amica e collega Jole Santelli – ha detto il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. “Una donna appassionata e coraggiosa, qualità –  spiega – il governatore siciliano – che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana, perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud. Esprimo a nome mio personale e del governo regionale profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria”.

“Esprimiamo il nostro più vivo cordoglio per la morte del presidente della Regione Calabria Jole Santelli, una donna coraggiosa che ha saputo combattere fino in fondo la sua battaglia. La nostra vicinanza fraterna ai familiari, al Consiglio Regionale, e a tutti i cittadini della Calabria”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ricorda sui social Jole Santelli.

“La scomparsa di Jole Santelli è una grande perdita per il nostro Paese. Era una di quelle persone che ha sempre messo prima il suo territorio, la sua Calabria, il suo impegno istituzionale a qualsiasi altro interesse di partito e interesse politico. Ci mancherà tanto”. Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, su RaiNews 24 ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa improvvisa della governatrice della Regione Calabria Jole Santelli.

“Partecipo a nome dei lombardi al cordoglio della famiglia e dell’intera Calabria”, ha detto il governatore della regione Lombardia Attilio Fontana. E ha aggiunto: “Ho incontrato il presidente Jole Santelli in diverse riunioni di lavoro dettate dall’emergenza pandemica, ho sempre apprezzato la sua visione razionale, costruttiva e quel modo di porgere le sue tesi sempre elegante ma deciso”.

“Sono affranto e addolorato per la prematura e improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Una persona leale, un’amministratrice preparata e amata dal popolo calabrese, con la quale solo ieri sera ci siano sentiti per consultarci sugli ultimi provvedimenti del governo dedicati al contrasto della pandemia”. Lo ha detto oggi a Trieste il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, commentando la notizia della morte della governatrice della Calabria, Jole Santelli.

“Un abbraccio enorme da tutta la Toscana alle calabresi e ai calabresi che questa mattina sono stati svegliati da una terribile notizia: la scomparsa della propria Presidente di Regione”. Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani su Facebook. “Jole Santelli ha lottato contro il cancro con una straordinaria voglia di vivere, una determinazione ammirabile. Fino all’ultimo ha mantenuto dignità e sorriso, alla sua famiglia va il nostro cordoglio. Oggi tutti ci sentiamo più addolorati. Che la terra ti sia lieve, Jole”, aggiunge.

“La scomparsa di Jole Santelli lascia un vuoto incolmabile in quanti l’hanno conosciuta ed apprezzata. La Calabria perde un grande Presidente. Era una donna forte nella vita e lungimirante nella politica. Arrivi la mia vicinanza”. Così in una nota il Presidente della regione Basilicata Vito Bardi sulla prematura scomparsa del Presidente della regione Calabria Jole Santelli.

“Sono profondamente addolorato per l’improvvisa e prematura scomparsa di Jole Santelli, presidente della Calabria, donna forte e determinata che ha dimostrato sempre un amore autentico per la sua terra e la sua gente. Esprimo, a nome mio e dell’intera comunità marchigiana, un sincero cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. La Calabria perde oggi una guida esemplare e una persona perbene che ci mancherà”. Così il presidente della regione Marche Francesco Acquaroli ha commentato la notizia della morte di Jole Santelli, governatrice della Calabria.

Un tweet anche dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala: “Ci raggiunge la triste notizia della scomparsa della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Un abbraccio ai suoi cari e a tutta la comunità calabrese”. Sono numerosi i sindaci italiani che hanno espresso cordoglio alla famiglia della governatrice calabrese.

Le reazioni della politica calabrese

Tutto il mondo politico calabrese commenta sgomento la scomparsa del presidente Santelli.
«Di fronte a questa triste notizia non ci sono parole. Ho conosciuto Jole prima ancora che fosse eletta in Parlamento e ho avuto modo di apprezzare le sue qualità umane e la sua combattività. Sono sinceramente dispiaciuto per la sua immatura perdita», scrive l’ex governatore della Calabria Mario Oliverio.

«Ero molto legato a Jole. Era una donna straordinaria, fortissima. Sempre in campo, fino all’ultimo», afferma invece Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza.

Per la deputata calabrese Wanda Ferro, vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, «il suo amore per la Calabria sembrava essere più forte di ogni cosa. La sua volontà determinata di cambiare questa terra, di renderla protagonista, le ha consentito di sfidare la malattia, la sofferenza, la stanchezza».

«Senza parole. Attonito per la morte improvvisa, inaspettata, dolorosa di Jole Santelli». Il commento del deputato del Pd Antonio Viscomi.

«Ci ha colti davvero impreparati al notizia della morte della presidente della Regione, Jole Santelli. La politica, le istituzioni e soprattutto la Calabria perdono un politico di razza». È quanto afferma il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo.

“Cara Jole, è stata improvvisa e sferzante la notizia della tua morte, prematura, quanto imprevedibile e sorprendente. Un dolore sincero e profondo, mentre si risveglia la memoria che recupera lentamente tanti pezzi di vita condivisa, di sfide, di gioie, di delusioni comuni alla nostra lunga stagione politica al servizio del Paese”. Lo ha scritto l’ex parlamentare Ida D’Ippolito. “Protagonisti insieme di tante belle e appassionanti battaglie, ti ho visto crescere nelle stanze del partito e dei gruppi parlamentari, tu giovane, bella e intelligente; e poi sbocciare all’impegno diretto con ruoli di alta responsabilità. Rispetto reciproco, da parte tua spesso l’espressione affettuosa di un immeritato apprezzamento… comunque sempre la passione comune per Forza Italia, la fiducia incondizionata nel progetto di cambiamento di Silvio Berlusconi, la voglia e il coraggio di giocare in prima linea, senza
risparmio, per testimoniare, per collaborare al successo finale, per difendere diritti o la nostra terra, sognatrici animate da tante buone intenzioni. Riposa in pace, cara amica, troppo giovane per lasciarci”, ha concluso l’ex senatrice lametina.

«Donna piena di valori, presidente pervicace. La Calabria, oggi, non perde solo la sua guida politica ma anche una dei suoi giovani figli che ha creduto fino all’ultimo che un sud migliore possa esistere. E questo non solo a parole». È quanto afferma il capogruppo dell’Udc alla Regione, Giuseppe Graziano a nome del proprio gruppo consiliare.
Addolorato il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori: «Ho il cuore spezzato. Ho perso un’amica vera dolce e determinata; capace, in un mondo declinato quasi sempre al maschile, di imporsi sulla scena politica con garbo e competenza, forte della robustezza delle sue idee. La Calabria, da oggi, è più povera. Lo è l’intero Paese. Addio, amica mia».

Messaggi di cordoglio sono giunti da tantissimi altri esponenti politici di maggioranza e opposizione. Attestati sono giunti, fra i tanti altri, dal Commissario del PD Calabria Stefano Graziano e dal presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB