La gru della betoniera tocca i cavi dell’alta tensione, un morto e un ferito grave

Tragedia a Fiumefreddo Bruzio, nel Cosentino. La potente scarica elettrica ha scaraventato per diversi metri l'operaio folgorato, mentre il ferito ha riportato gravi ustioni

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

eliambulanza

Un operaio di 55 anni, Giuseppe Cosenza, originario di Luzzi, è morto sul colpo ed un altro è rimasto gravemente ferito in un incidente sul lavoro avvenuto a Fiumefreddo Bruzio, in provincia di Cosenza.

Secondo una prima ricostruzione, i due operai stavano lavorando su una betoniera in un’area privata quando, per cause ancora in corso d’accertamento, la gru del mezzo meccanico ha toccato i cavi dell’alta tensione della ferrovia.

La potente scarica elettrica ha scaraventato uno dei due a diversi metri di distanza dal mezzo. L’altro operaio, coetaneo della vittima, C.A., è rimasto gravemente ustionato ed è stato trasportato in elisoccorso presso l’ospedale Annunziata di Cosenza.

Oltre ai soccorritori del 118, sono intervenute le forze dell’ordine per i primi accertamenti sulla tragedia e il magistrato di turno presso la procura di Paola.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB