Armi e munizioni trovati a Ciminà, nella Locride


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
carabinieri-armi-sant-ilario
I militari con armi e cartucce sequestrate

I Carabinieri della Stazione di Sant’Ilario, coadiuvati dai colleghi dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” Calabria, a seguito di controlli notturni, hanno rinvenuto in località “Vallone” di Ciminà, tra la vegetazione, 1 fucile calibro 20 e 1 fucile calibro 12 con matricola punzonata ed oltre 150 cartucce di vario calibro e tipo.

Passata al setaccio anche la località “Corte” di Ciminà, dove è stata rinvenuta, occultata in un anfratto naturale, 1 carabina ad aria compressa alterata, con matricola punzonata. Il predetto materiale, in ottimo stato di conservazione, è stato sottoposto a sequestro, in attesa di essere sottoposto ad accertamenti tecnici.

La scorsa settimana, a pochi giorni dall’arresto di un 42enne di Ardore, i Carabinieri hanno nuovamente rinvenuto nel territorio di Ciminà 3 fucili con matricola punzonata e diverse munizioni. Numerosi sono i rinvenimenti di armi dall’inzio dell’anno.

Il ritrovamento è frutto di controlli straordinari del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati in materia di armi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER