Sorpresi a irrigare una piantagione di marijuana, arrestati

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019

Due persone di San Luca sono state arrestate con l’accusa di coltivazione continuata ed aggravata di un’ingente quantità di marijuana. I carabinieri della stazione di Sant’Ilario dello Jonio e dello Squadrone cacciatori Calabria di Vibo Valentia hanno eseguito l’ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Locri, che ha concordato a pieno con le risultanze investigative rapportate dall’Arma. In manette sono finiti Mattia Esposito, 29enne, e Antonio Giampaolo, 33enne, entrambi di San Luca e con precedenti di polizia.

I fatti risalgono allo scorso giugno, quando i militari dell’Arma, nel corso di un rastrellamento, all’interno di un’area demaniale, sita in località “Cardesi” di Sant’Ilario dello Jonio, hanno scoperto una piantagione di marijuana, ben occultata fra la vegetazione, composta da oltre 300 piante di altezza variabile dai 90 centimetri ai due metri, irrigata mediante un sistema di tubi in polietilene.

Le indagini effettuate dai carabinieri hanno permesso di documentare e accertare che i due si prendessero cura della piantagione provvedendo, alla concimazione, all’irrigazione, ed alla coltivazione delle piantine lì messe in dimora. Al termine delle formalità di rito, Mattia Esposito è stato tradotto nel carcere di Locri, invece Antonio Giampaolo è stato posto agli arresti domiciliari.